Ingegneria dell’Esperienza

Osservare, comprendere e sperimentare

Elementari. Primo giorno di scuola. È tempo di imparare a leggere e scrivere. Poi arrivano i numeri e le prime regole per il loro utilizzo, così capisci i voti e la pagella. Quindi un po’ di geografia, tanto per scoprire a quale Stato appartieni, e un pizzico di storia, così da fissare le tue origini. Una quindicina d’anni e potresti essere all’università. A quel punto forse hai smesso di chiederti come funziona la realtà. La scienza, un mondo di teorie, è per te la fonte della conoscenza. Da lì in poi è tempo di essere un cittadino modello standard. Quando, nonostante tutto questo, dopo anni o decenni, senti pulsare l’istinto di scoprire la Realtà, è tempo di mettere in ordine le stanze della tua conoscenza. Se lo desideri, puoi osservare e comprendere il mondo in profondità, è solo questione di acquisire i primi rudimenti e fare esercizio.

Per questo nasce Ingegneria dell’Esperienza, un percorso che è una porta aperta sull’osservazione della vita e della poesia in cui sei immerso, che ispira conoscenza. Segui l’intero viaggio oppure solo qualche tappa, in base al tuo slancio. Poi verifica da te come davvero funzionano le cose. Ingegneria dell’Esperienza, con parole semplici, in un percorso sequenziale e chiaro, ti porge una chiave di accesso alla comprensione più completa del Pianeta in cui vivi, così da poterne osservare, sperimentare e costruire appieno la meraviglia. Istante dopo istante. Senza contorsioni intellettuali, richiami esoterici, speculazioni metafisiche e complottismi vari. Nutri la tua passione, sperimenta la realtà e scopri il tuo vero viaggio.

Percorso

È previsto un ciclo di 9 incontri a cadenza mensile, da affrontare nel loro insieme o singolarmente, della durata di circa 4 ore ciascuno. Ingegneria dell’Esperienza è parte degli insegnamenti trasmessi da Psicogonia, Training and Research Academy.

  1. Meccanica del Tempo. Lo studio dei fenomeni alla base della fisica e delle relative manifestazioni si fonda sull’ignorare cosa sia il tempo, cui finora non è stata data alcuna fondata spiegazione, salvo confonderlo con la presunta misura di una singola e specifica forma di questo fenomeno.
    Tempo come sequenza di cambi di stato
  2. Struttura e Programmazione del Corpo Fisico Umano. Lo studio del corpo fisico umano è stato fin qui compromesso da un fraintendimento che ha impedito di stabilirne la corretta estensione, peraltro variabile, e la meccanica di base.
    Corpo fisico come parte fissa e parte variabile
  3. Organizzazione delle Strutture Sociali. La costruzione, il funzionamento e il governo delle strutture sociali è basato sul presupposto di dover adottare una forma gerarchica. Questo fatto vincola le organizzazioni a forme destinate al collasso, una volta giunte al culmine del loro sviluppo. Ignorando e fraintendendo i principi base di ogni struttura naturale.
    Strutture triangolo e strutture cerchio
  4. Dinamica delle Relazioni. La comprensione della dinamica delle relazioni è stata, fino ad oggi, bloccata e distorta dal tentativo di imporre uno standard vincolante sugli elementi in gioco, rendendoci incapaci di cogliere la natura profonda, gli elementi costitutivi e il ciclo di nascita e sviluppo che guidano le espressioni delle relazioni.
    Due metà che si completano
  5. Meccanica Medica. La medicina, allopatica, omeopatica o altro che sia, esplora il suo campo di studio escludendo una variabile fondamentale a cui allude, in modo vago, quando evoca la componente psicosomatica delle malattie, senza intuire e indagare la struttura delle relazioni programmate tra i costituenti da porre in equilibrio.
    Corpo fisico e Transiente
  6. Struttura della Biosfera. Le scienze naturali hanno fin qui indagato e studiato il nostro ambiente di vita classificandone i parametri descrittivi, dando attenzione ai presunti elementi ostili o favorevoli alla vita, sviluppando e diffondendo un linguaggio giudicante sulla natura stessa senza comprenderne la poesia, l’incanto e l’infinita amorevolezza.
    Biosfera come campo delle esperienze.
  7. Dinamica dell’Economia. Tutti gli studi sull’economia si sono focalizzati sul principio della scarsità delle risorse, senza cogliere la maestosità dell’abbondanza che deriva dalla fiducia in un ambiente predisposto per un viaggio verso la realizzazione di ogni essere umano, in cui la salda connessione a ciò che si è provvede nella giusta misura.
    La Natura come abbondanza
  8. Dinamica delle Organizzazioni. I metodi di progettazione, genesi e sviluppo delle organizzazioni sono basati sul principio che sia possibile definire uno standard di riferimento. La realtà è che ogni elemento costitutivo è sempre un’unicità irripetibile. Questo porta ad organizzazioni del tutto sterili, incapaci di essere il terreno fertile per il sorgere e il manifestarsi dei talenti.
    Individuo come essere umano standard, Codice Dinamico
  9. Meccanica dei Corpi celesti. La ricerca sulla natura, struttura e meccanica dei corpi celesti si basa sull’assioma, evidente nella sua inconsistenza, che l’universo sia uniforme, tecnicamente detto “isotropo”, e sia regolato da una architettura omogenea, definita e organizzata sulla base di leggi di funzionamento universali. Oltre l’illusione sollevata dall’assioma, si disvela un universo potentemente e intimamente connesso alla tua esistenza.
    Il mondo come sfere di zone temporali programmate

Docente: Sandro Lovadina