13/14 OTTOBRE – EQUILIBRIO UMANO I: GRAVITAZIONE, MAGNETISMO E TEMPO

13/14 OTTOBRE - EQUILIBRIO UMANO I: GRAVITAZIONE, MAGNETISMO E TEMPO

L’intero scibile umano, organizzato nella tradizionale struttura burocratica e disciplinare, diventata standard di riferimento negli ultimi due millenni e soprattutto negli ultimi due secoli, ha portato intere generazioni di studenti e studiosi ad accettare il teorema che ogni ramo della conoscenza sia una linea parallela, che porta a un obiettivo isolato e scollegato da tutto il resto. Questo ha portato a sviluppare talenti incompleti, come tanti radicali liberi, che raramente riescono a concepire l’interconnessione e l’interdipendenza di tutte le forme di conoscenza.

Lo studioso e lo studente di Psicogonia impara a riconoscere ogni corpo di conoscenza come parte di ogni altro, come tante finestre che guardano un unico centro da diverse vedute o punti di osservazione.
Per formare accademici e umani completi abbiamo quindi deciso di strutturare il programma di studi, considerando variabili, fattori e componenti inedite, tutte riferite all’esperienza umana, attraverso il corpo umano, il suo intero programma di vita e il suo scopo intrinseco già scritto nel programma, come il frutto è scritto nel programma del seme dell’albero.

Come per il seme, il programma del corpo troverà diverse sfide da superare per poter crescere sano, integro e giungere al suo scopo: sfide ambientali, giusto nutrimento, competizione, avidità, agenti aggressivi, prosperità e privazione, evoluzione e decadenza, e così via. Perché l’intero programma possa svolgersi, l’intero sistema umano deve essere robusto, adamantino e in grado di superare le avversità.

Il corpo e la mente umani hanno la stessa forma, in due dimensioni diverse, e la struttura per avere i requisiti di sopravvivenza deve sempre essere in equilibrio. Le funzioni che determinano l’equilibrio umano sono: gravitazione e magnetismo. Una gestisce il punto d’ancoraggio individuale, che possiamo correttamente chiamare “centro di gravità”, e l’altra gestisce il movimento; entrambe sono interdipendenti, ovvero non c’è movimento senza soggetto e non c’è soggetto senza movimento.
Mentre la gravitazione e il magnetismo sono descritti in fisica come fredde e misteriose forze della natura, Psicogonia ne ha scoperto e sperimentato il valore completo, e ha identificato nel corpo umano e nelle strutture organiche e inorganiche i centri di connessione gravitazionale e magnetica, che consentono alla piattaforma naturale di entrare in relazione con tutto ciò che ha creato.

In questa sessione gli studenti entreranno in relazione con le piattaforme gravitazionale, magnetica e temporale, scientemente imparando a entrare in relazione cosciente con questi straordinari strumenti intrinsechi in ogni cosa esistente, e soprattutto a usarli per cambiare lo stato dell’esperienza quotidiana, personale e professionale.

Questa lezione è propedeutica e un prerequisito alle sessioni pratiche intensive, di preparazione all’abilitazione professionale.

L’evento è aperto a tutti, e non vi sono prerequisiti alla partecipazione.

Avrà luogo presso l’Accademia di Psicogonia a Milano il 13 e 14 ottobre 2018. Inizierà alle ore 10 del sabato, e terminerà alle ore 18 della domenica.

Per informazioni scrivere via mail:

info@psicogonia.org

oppure telefonate al

+39 345 0895807